…il nuovo tablet…

Eccoti sul divano…sempre nel tuo posto preferito…, ma stranamente sei senza tablet…


.
.
Sabato sera è successo un imprevisto…uno degli imprevisti più temuti per lo meno per noi!!!…il tablet di Nicolò ha deciso di abbandonarci e non si caricava più!!!
.
.
Questa cosa chiaramente è successa di sabato sera..in piena zona arancione e sul momento diciamo che il panico mi ha letteralmente assalita!!
.
.
Fortunatamente la giornata stava concludendosi e bene o male ce la siamo cavata…ma il problema nella mia testa era il giorno dopo!!!
.
.
Un negozio di elettronica vicino a casa però domenica mattina era aperto nonostante tutte le restrizioni…quindi alle 10, orario di apertura, sono andata immediatamente ad acquistare un tablet nuovo!
.
.
Pre metto che in casa abbiamo altri tablet, ma non c’è stato verso di convincere Nicolò ad utilizzarli!!
.
.
Quindi problema risolto…tablet nuovo e tutto sembrava tornato alla nostra normalità!!!
.
.
Così era in realtà, pero ci siamo detti che questo era il momento per fare qualcosa che da un bel po’ rimandavamo….ovvero provare a limitare l’utilizzo del tablet a Nicolò
.
.
Lo rimandavamo esatto!!!..e questo solo perché come succede spesso, tutto quello che si sa che comporta difficoltà, stress ed un impegno notevole si tende a rimandarlo!!!
.
.
Ma questo era solo a nostro beneficio..e non a beneficio di Nicolò!!!
.
.
Quindi abbiamo dato a Nicolò il tablet nuovo, spiegandogli che d’ora in avanti, lo potrà avere un cosiddetto”tempo si” e un cosiddetto”tempo no”!!
.
.
Abbiamo iniziato con tempi no molto brevi fino ad arrivare a domenica sera all’ottimo risultato di 30 minuti si e 30 minuti no!!
.
.
Un risultato inaspettato, ma conoscendo quanto Nicolò è ligio alle regole e alle istruzioni che gli vengono date, dovevamo supporlo e farlo prima!!!
.
.
Anche questo imprevisto ci ha dato la spinta giusta in qualcosa che non osavamo provare!!
.
.
E ancora una volta mi sento di dire che i problemi possono trasformarsi in opportunità!!
.
.
#autismoitalia #spettroautistico #autismofamily #mammeblogger #insegnamiagiocare #bambini

Share

Ciao sono Marinella, moglie e mamma lavoratrice. "Insegnami a giocare" nasce dalla richiesta di mio figlio più grande, un bimbo davvero speciale che mi ha chiesto proprio di insegnargli a giocare.